La direttrice del patronato Inac, Irena Xhani, è stata citata da Eastwest – Rivista di Geopolitica in seguito ad un’intervista rilasciata alla giornalista Martina Napolitano.

Qui un estratto dell’ articolo:

Nonostante i dati ufficiali diffusi dal governo albanese espongano cifre contenute (inferiori alle 2000 unità), da alcuni anni si parla di ondate migratorie importanti che portano alcune categorie di cittadini italiani in Albania, temporaneamente o stabilmente. Galeotta fu, probabilmente, l’affermazione dell’allora ministro del Welfare Erion Veliaj che nel 2014 “dava i numeri”, come prontamente riportato da Osservatorio Balcani e Caucaso, quantificando attorno ai 19.000 gli italiani presenti nel Paese. Di cifre simili, tuttavia, parla anche Irena Xhani-Ilajaj, direttrice del patronato Inac di Tirana, che anzi stima al ribasso questo dato.

Inac ha aperto nel 2015 un ufficio nella capitale albanese proprio sulla scia di questo nuovo flusso migratorio. Oggi offre servizi e supporto agli italiani che si spostano in Albania, come la compilazione dei permessi di soggiorno o la domanda di detassazione della pensione, ma si occupa anche di riscatti dei contributi per gli albanesi che hanno lavorato in Italia e sono oggi rimpatriati.

Qui l’articolo integrale: I migranti italiani che hanno trovato l’America in Albania

Nella foto Piazza Skanderbeg recentemente ristrutturata. Tirana, Albania. Di Marco Carlone e Simone Peyronel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...